Caro Babbo Natale…

#quellaBassa. Ti prego mamma chiedilo a Babbo Natale.
Cosa? Cosa devo chiedere? Vuoi fare la letterina?
#. Chiedi a Babbo Natale un po’più di tempo per stare con la tua bambina, io non posso farlo ma Babbo Natale sì.
… Sniff sniff

È bello essere bambini.

Annunci

Vola Mio Mini Pony

Ho voglia di rifarmi i capelli rosa.
Non puoi, alla tua età non sei credibile.
Sei troppo vecchia, hai 34 anni e una figlia.
Mi piacevano.

All’Università scrivevo. Ero brava, mi dicevano.
Avevo vinto il premio narrazione nel corso di Generative Art della coppia Soddu-Colabella, chi se li ricorda? Chi c’era?
Da qualche parte ho ancora l’attestato.
Mi sentivo l’architetto delle parole scritte tra le immagini resuscitate dai quintali di riviste accumulate nel mio disordine seriale.
Nella microcasa milanese c’era una libreria intera piena di riviste di ogni tipo: Vogue e Focus, Wired e Glamour convivevano ordinati per colore e tonalità.
Una Fiat500 ritagliata da Vogue correva su una strada di velluto nero, dando un nuovo senso a una bombetta che un tempo abitava su Glamour, labbra perfette parlavano incollate su pance di modelle troppo piatte.
[Read more…]

Di scarpe e comodità

C’è chi colleziona francobolli, chi farfalle, chi abiti vintage, chi … scarpe!
Chi mi ha già visto su Instagram o su Facebook sa che adoro il tacco 12 e che sono una shopping-online-addicted.
Per questo dopo essermi imbattuta nello Sporablog e nella StilettoAcademy ed essere diventata una fan della Spora mi sono accorta che gli stiletti possono unire o dividere… nel mio caso sono una passione che unisce.
Oggi vi parlo infatti di un’amica, chiamiamola Valeria, che ha deciso di fare qualcosa di più per noi compratrici compulsive di scarpe: ha ideato un servizio per valutare la fighezza e la comodità delle scarpine in nostro possesso in modo da evitare di perpetrare gli orrori di acquisto delle nostre compagne di community e condividere i nostri tip&tricks per indossare modelli che a volte sembrano poco mettibili.
In quante mi hanno fermato per chiedere come facessi a portare con disinvoltura le mie Mojito dopo qualche ora?
Il mio segreto è qui, su shoeadvisor.

Mojito Julian Hakes

Mojito Julian Hakes

Inutile dirlo che per nella community mi trovate sotto il nome di Creativa Imperfatta… e che sempre Valeria ha ideato un gioco interessante in collaborazione con Autoaspillo, proprio per noi Shoesadvisor…. ma di questo ne parlerò nei prossimi giorni!
Stay tuned.

Di stirpi creative e altri furti in 80 parole

Pausa caffè delle 18. Il mio corpo contiene  l’80% di acqua e il 20% di caffeina.

Leggo tutto di un fiato e mi perdo in questo post che parla di stirpi creative e altri furti.
Grazie Zelda per i frammenti di magia regalati con delicatezza.

Ho trovato il mio mantra per il 2015:
NON ASPETTARE DI SAPERE CHI SEI PER COMINCIARE”

Grazie per la pausa caffè insieme.

P.S. Il testo originario di Austin Kleon “Ruba come un’artista” è già in download sul Kindle. 🙂

Ruba-come-un-artista

Beep beep boop

Beep beep boop… beep beep boop… caricamento frammenti di 6 mesi di post arretrati in corso…

Esisterà una parola al giorno per descrivere questi mesi? 180 parole saranno sufficienti?
180 giorni di idee, abbracci, schizzi su tovagliolini da bar appallottolati e finiti chissà dove, ricordi, trasferte (tante), fare-la-mamma-in-videoconferenza, la linea che cade sul Frecciarossa, 5 nuove paia di scarpe, lacrime al profumo di mare, aperitivi in spiaggia, lezioni apprese, non averne mai abbastanza di #quellaBassa, coccole (e caccole), Lui che mi aspetta la sera, kilometri di asfalto sull’A4, aerei e chiacchiere con taxisti per caso, what’s APP notturni, addormentarsi in un albergo qualunque guardando casa dalla finestra di skipe, un ufficio in coworking, prospettive e retrospettive, 5 libri letti, un kindle che profuma di carta, un dito rotto, amici vicini e lontani nel vento, vodka che sa di sale, promesse e speranze, partenza e ritorni e nuovi arrivi, amore e passione, junk food e slow food, viaggiare nella Langhe, focacce e spritz, miraggi, saudade e melanconia, washi tape e melatonina, una balena spiaggiata, scrivere di getto un post di 180 parole.

La meraviglia negli occhi.
Sempre.